itenfrdees

70° Liberazione - RESISTENZA SOCIETA’ COSTITUZIONE - microstorie e valori

Studenti, Familiari, Amici, Visitatori del Piemonte e di altre regioni italiane, stranieri hanno visitato finora la mostra Resistenza Società Costituzione: testimonianze di libertà, inaugurata il 12 Settembre 2012. Sono state raccolte notizie storiche dei detenuti politici, pubblicazioni e altro materiale inedito quale i fascicoli processuali del dopo guerra concernenti la lotta di liberazione.

Ricerche e trasferimento su supporto informatico sono stati effettuati e sono in corso per gli ebrei e i deportati nei lager, in particolare i militari, i ferrovieri, i vigili del fuoco, i religiosi, gli agenti di Pubblica Sicurezza e di Custodia delle carceri. Si riconosce la collaborazione Comitato Regione Piemonte per l’affermazione della Resistenza e dei principi della Costituzione. della Figlia del Gen. Guido Amoretti, del Gen. Franco Cravarezza, dei Signori Giovanni e Alda Pistoi, Marco Castagneri, del partigiano Antonio Falbo, del figlio della Shoah Roberto Zargani, degli amici dell’Associazione Onlus “Nessun uomo è un’isola”, del Comitato spontaneo dei Ferrovieri, dei Vigili del Fuoco, dell’A.N.P.I. di Torino e di Grugliasco (TO), dell’ANED, dell’ANEI, dell’A.N.P.P.I.A., dell’A.N.C.R.I. di Torino, dello Stato Maggiore dell’Esercito, del Comando Regione Militare Nord Torino e del Museo Storico Nazionale di Artiglieria, dell’ISTRID, DEL Museo Diffuso, del Centro Documentazione Resistenza di Lanzo Torinese, dei Familiari dei partigiani e dei deportati, delle Comunità Ebraiche di Torino, Vercelli, Novara e Biella, dell’Arcidiocesi di Torino, del Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria, Presidenza del Tribunale di Torino, Servizi Sociali Ministeriale del Tribunale di Torino, delle Suore della Carità, della Consulta Regionale Femminile del Piemonte, dell’Istoreto di Torino, dell’Ufficio Scolastico Regione Piemonte e, in particolare, dei Docenti di ogni ordine e grado che hanno svolto progetti e visite mirate ad attualizzare i valori resistenziali e i principi fondamentali della nostra Costituzione repubblicana nella vita quotidiana.


A) Dall’8 Settembre 2013 all’8 Dicembre 2013:

  • Memoria degli Internati Militari Italiani.
  • Dare alla stampa un libro in onore degli Internati da distribuire alle scuole.

B) Dal 7 al 20 Ottobre 2013:

  • Messa in comune di alcuni lavori già svolti nell’anno scolastico 2012-13 da scuole di ogni ordine e grado nella Sezione Femminile e nel famigerato Primo Braccio Tedesco .
  • Presentazione dei dati relativi ai detenuti politici del carcere di Dronero, Ceva, Borgo San Dalmazzo e Cuneo riportati nei registri di matricola 1943-45 a cura di tutte le persone che hanno svolto lavori di pubblica utilità, di concerto con il Tribunale di Torino, di Alba, Savona, Pinerolo, Avezzano.Conoscere tutti i detenuti politici ebrei italiani e stranieri, deportati nei lager, in particolare i militari, i ferrovieri, i vigili del fuoco, i religiosi, gli agenti di Pubblica Sicurezza e di Custodia delle carceri.

C) Dal 15 Dicembre 2013 al 10-2-2014):

  • Presentazione delle donne ebree incarcerate a Le Nuove da settembre a dicembre1943 e la figura di Suor Giuseppina De Muro.

D) 26 Gennaio 2014 Fiaccolata GIORNATA DELLA MEMORIA.

E) Dal 31 Marzo al 15 Aprile 2014:

  • Ricordare e onorare il Battaglione Alpino del Piemonte. A cura dell’Istrid e del Centro di Documentazione della Resistenza di Lanzo Torinese.

E) Il 1° Aprile 2014 inaugurazione della cella di P. Giuseppe Girotti nel famigerato Primo Braccio Tedesco, in occasione della sua beatificazione.

F) Dal 15 Aprile al 8 Maggio 2014:

  • Visite guidate e mirate per approfondire con le Scuole, le Associazioni e gli Enti già partecipanti al progetto alcune date d’ingresso nel carcere “Le Nuove” di Torino: come la fine di Settembre e i primi giorni di Dicembre ’43; il 12 e il 30 marzo’44. Sono momenti di vita intramuraria che richiamano eventi esterni antecedenti e posteriori a quanto succede a “Le Nuove” di Torino. In questa ottica il carcere, oltre ad essere specchio della società, è una finestra particolare che offre una visione speciale della realtà storica presa in esame.

G) Dal 2 Giugno 2014 al 2 Giugno 2015:

  • Allestire nel Primo Osservatorio del carcere “Le Nuove” di Torino (di concerto con l’Istrid, l’AssoArma, il Nastro Azzurro e il Comitato Regione Piemonte Resistenza…) i gonfaloni dei comuni del Piemonte decorati di medaglia d’oro con relativa motivazione facendo riferimento soprattutto alle persone che persero la vita per la Resistenza.
Vai all'inizio della pagina