itenfrdees

Fonti giornalistiche ( Torino Cronaca , 18-2-2010, p. 15; La Stampa , 18-2-2010, p. 67) hanno pubblicato rispettivamente gli articoli "Il museo del penitenziario rischia di scomparire", "Tensioni tra Comune e Demanio sul futuro del Museo".

Era il 25 aprile ….Il cappellano, Padre Ruggero, viveva con noi quei difficilissimi momenti e dividevamo insieme le opere di bene che si potevano fare…si temeva la battaglia nella stessa città e ciascuno di noi conosceva la triste situazione di tutti coloro che erano privi della libertà per ragioni politiche, era sotto l'incubo di qualche disastrosa conseguenza. Almeno tre quarti dei presenti alle carceri erano detenuti politici….

Il 15 Novembre scorso si è tenuto un convegno su Padre Ruggero Cipolla, cappellano delle carceri torinesi per 50 anni e che accompagnò alla fucilazione 72 condannati a morte.
Ad un anno dalla sua scomparsa, si è avvertito il bisogno di riunire persone che l'hanno conosciuto in vita per proporre a tutti, giovani ed adulti, il suo esempio di vita spesa a favore dei carcerati in cui vedeva l'immagine di Cristo sofferente.

Il 27 aprile 2003 ricorreva esattamente il 58.° anniversario della Liberazione dei detenuti politici del carcere giudiziario “Le Nuove” di Torino. Chi ha eseguito tale operazione sociale tanto difficile quanto civile e giusta al contempo?

Nella prima rotonda del carcere Le Nuove, presentazione del libro IL TOPO di Piero Soria. Partecipano Giulio Anselmi, direttore de La Stampa e Boosta dei Subsonica. Sarà possibile, inoltre, visitare il museo alle ore 17.00 ed alle ore 19.30.
Pagina 18 di 18
Vai all'inizio della pagina